Corso sulla Convenzione ONU

Ieri ho concluso la frequenza del Corso multidisciplinare di perfezionamento universitario in Educazione allo Sviluppo sostenibile e diritti dell’infanzia. È stata un’ interessante occasione di aggiornamento, in cui i temi dello sviluppo sostenibile e della cura del passaggio urbano e non, sono stati centrali. Inoltre si è parlato molto del trentennale della Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia, rilevandone i punti salienti e analizzando le criticità che ne impediscono un pieno adempimento.

Arteterapia nel rapporto OMS

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha redatto l’ “Health Evidence Network synthesis report 67: What is the evidence on the role of the arts in improvinghealth and well-being? A scoping review”. Il documento è estremamente rilevante per i professionisti dell’Arteterapia, ma anche per gli operatori musicali e artistici. Circa il rapporto tra arteterapia e musicoterapia e autismo vi sono riportate alcune ricerche scientifiche secondo cui la musica e l’arteterapia possono migliorare la comunicazione, le abilità sociali, il linguaggio e la percezione sensoriale, la coordinazione motoria. Qui un breve estratto: “There is a wide literature demonstrating that some individuals with ASD can … Read MoreArteterapia nel rapporto OMS

Rudolf Steiner e la Musica

Sabato 30 novembre ci sarà la prima edizione del nuovo corso in presenza: Ci saranno tanti strumenti musicali, ascolti, testimonianze sia dal mondo homeschooling sia dalla scuola. Il numero di iscritti è molto limitato: per informazioni tel.3922570060. Il corso è aperto a tutti, non sono necessarie competenze musicali.

Workshop pedagogia

Sabato 26 ottobre a Genova, ci sarà il seminario: “Pedagogia dell’alterità”, di 4 ore pomeridiane, dalle 15.00 alle 19.00, costo 30 euro (più 5 euro per la tessera associativa). Il seminario prende lo spunto dal workshop dell’estate 2019 (vedi locandina). Programma:1) pedagogia attiva 2) pedagogia artistica 3) interculturalità e inclusione 4) parte esperienziale: atelier di espressione grafico-simbolica e musicale. 5) relazione finale 6) consegna attestato di frequenza. A chi è rivolto il workshop: 1) docenti 2) educatori 3) professionisti in ambito sanitario, educativo, formativo, terapeutico 4) genitori. Il workshop è a numero chiuso, i posti disponibili sono pochissimi. Per info … Read MoreWorkshop pedagogia

Adolescenza

Adolescenti e giovani sono trattati sino alla loro maturità come i bambini delle scuole elementari. A 14, 16 anni, sono ancora sottoposti al trattamento meschino dei brutti voti con i quali i professori pesano il loro lavoro: è un metodo analogo a quello con cui si pesano gli oggetti inanimati con l’aiuto meccanico della bilancia. Il lavoro è misurato come una materia inanimata, e non giudicato come prodotto della vita. Ed è da questi voti che dipende l’avvenire dello studente. In queste condizioni, gli studi costituiscono un fardello opprimente che pesa sulla gioventù, mentre dovrebbero rappresentare un privilegio: l’iniziazione alla … Read MoreAdolescenza

Filosofia dell’educazione tra arte e alterità

Tra i vari modelli di filosofia dell’educazione troviamo il razionalismo critico, la dialettica, l’ermeneutica, la decostruzione e la fenomenologia (Cambi 2000). I vari orientamenti concettuali hanno definito negli anni la direzionalità dell’agire pedagogico, il suo essere nella relazione e la costruzione di obiettivi specifici. La fenomenologia dischiude una prospettiva relazionale in cui la relazione smette di essere un atto oggettivizzante e diventa una sorta di universo-mondo in cui l’altro da me è nella propria alterità una presenza variabile, non definibile nè a priori nè in itinere, ma una possibilità di dialogo e di apertura. In questo senso l’educatore, il terapeuta … Read MoreFilosofia dell’educazione tra arte e alterità

Laboratorio “forme e colori”

Laboratorio espressivo per bambini 3-6 anni e 7-10 anni. Sperimenterai il colore e le forme per creare insieme tanti piccoli capolavori. Durata: 2 ore.Percorsi individuali da tre, dieci o venti incontri. Il sabato pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00. Costo: 15 euro a incontro, più tessera associativa (5 euro).

La musica e il silenzio

Questo laboratorio musicale è adatto per bambini di pochi mesi sino a 3 anni: si basa su tecniche musicoterapiche. Ho elaborato questo modello laboratoriale in anni di attività negli asili nido a Genova e a Trento:   i bambini molto piccoli hanno bisogno di uno spazio di silenzio e tranquillità in cui il suono sia una dimensione creativa e non invasiva. Il laboratorio si svolge con i genitori ed è individuale o collettivo per non più di tre bambini. Per informazioni: whatsapp, sms, telefono: 3922570060.

Sinfoniamoci

Ad ottobre il laboratorio “Sinfoniamoci” Approfondimenti musicali per bambini dai 3 ai 13 anni La musica possiede un valore inestimabile dal punto di vista cognitivo ed emotivo dei bambini. La competenza storica e musicale è la capacità di comunicare le proprie interpretazioni, emozioni, sentimenti. Aspetto sinestesico: la musica, il disegno, la manipolazione dell’argilla, il canto, il movimento sono aspetti del “fare arte” che contribuiscono alla formazione dell’identità del bambino, come soggetto che “sa fare” e “sa di saper fare”. Nel gioco sinestesico della musica è possibile apprendere la storia di un brano musicale o la biografia di un compositore, passando … Read MoreSinfoniamoci

Artiterapie, l’ipotesi filosofica

Lavoro secondo il metodo Cre(t)a, creatività artistica e musicale nella relazione d’aiuto. Trovi le premesse epistemologiche del metodo nel libro: Artiterapie, l’ipotesi filosofica, ed. Aracne, 2016. Qui pubblico qualche riga dal primo capitolo: “L’importanza di trovare e suggerire una modalità di intervento efficace nell’esperienza terapeutica, che abbracci in modo convincente ambiti così complessi quali l’arte e la terapia, ci spinge inevitabilmente a prestarci a un approccio critico autenticamente filosofico per la mole delle implicazioni necessarie alla loro traduzione: basti pensare a concetti chiave quali il binomio salute–malattia — nel suo riferirsi al corpo individuale e sociale attraverso lo status storico–culturale … Read MoreArtiterapie, l’ipotesi filosofica

Supporto Homeschooling: letto-scrittura

I materiali per imparare a leggere e a scrivere in commercio sono moltissimi: esercizi, giochi, libri preparati, schede didattiche, ma quali usare? Come e quando proporre ai bambini l’apprendimento della lettura e della scrittura? Il modulo numero 2 sulla letto-scrittura è strutturato in 4 ore divisibili in due incontri su Skype: parleremo di apprendimento secondo varie metodologie e teorie pedagogiche. Sono incontri in diretta pensati per i genitori che praticano homeschooling o vogliono approfondire l’argomento della letto-scrittura in età prescolare e scolare; questo modulo è utile per organizzare un progetto didattico a casa o per aiutare il bimbo nell’apprendere a … Read MoreSupporto Homeschooling: letto-scrittura

Supporto Homeschooling

Avete scelto di fare istruzione familiare ma non sapete quale approccio usare per l’insegnamento a casa? Seguite i figli nei compiti ma vorreste avere più strumenti per aiutarli e compensare le mancanze della scuola? I moduli proposti vi offrono la possibilità di acquisire le competenze di base per affrontare in tranquillità l’homeschooling o il sostegno scolastico. Si va dal corso che aiuta il genitore nella relazione con il bambino nella veste di “insegnante” a moduli più specificamente dedicati alle varie materie che possono essere apprese con approcci innovativi e che garantiscono un apprendimento armonico e rispettoso dei tempi e delle … Read MoreSupporto Homeschooling

Natura e alterità

Così come la condivisione e la relazione con l’altro costituiscono l’umano, così la natura intesa come mondo, fenomeno, relazione con la realtà, è elemento imprescindibile affinché il bambino si costituisca come persona. David Thoreau descrive in celebri pagine la magnificenza della natura che si accorda con il suo senso d’identità e di appartenenza al mondo. L’uomo, secondo Thoreau, attraverso la solitudine e la vita trascorsa nel mondo naturale può comprendere i propri limiti e le proprie risorse. Con questa consapevolezza si apre la strada verso un’ipotesi comunitaria, che vede gli uomini immersi nella natura: cibo, vestiti, casa, riscaldamento, ogni cosa … Read MoreNatura e alterità

Integrità dei bambini

L’equilibrio all’interno della cerchia familiare si ha solo se c’è ascolto da parte degli adulti e questi con prontezza reagiscono a segnali di sofferenza: “quanto più sacrifichiamo la nostra integrità in favore della collaborazione, tanto più andremo incontro a sofferenza”. Nel momento in cui la nostra integrità viene messa in secondo piano a favore della collaborazione la nostra comunicazione ne risulta compromessa: “se noi ne. comprendiamo il significato e cambiamo il nostro tipo di reazione, il conflitto si risolve e la sofferenza cessa. Se nessuna di queste cose accade, il segnale aumenta, o cambia, divenendo fisico invece che verbale. Infine … Read MoreIntegrità dei bambini

Settembre

Dalla fine di settembre saranno attivi, oltre agli incontri di musicoterapia e di arteterapia per ambiti specifici anche l’atelier “uno spazio per me”, il laboratorio “mamma musica” e la novità dell’autunno: gli Edulab, in collaborazione con l’associazione culturale “la prima radice”. Si tratta di laboratori pomeridiani per apprendere varie materie, dalla scuola materna alla scuola secondaria. Per informazioni telefono, sms, whatsapp al 392-2570060.

Arte, idee, emozioni

Secondo Freud il processo primario è un funzionamento della psiche a livello inconscio: funziona in modo diverso da quello secondario, che è lo stato di veglia. Proprio i meccanismi del processo primario emergono nel processo creativo: Arieti propone la definizione di “processo terziario” per indicare questo processo che è l’intreccio del processo primario e di quello secondario nell’atto creativo. L’immagine emerge grazie al processo primario e il processo secondario decide se usare l’immagine nel processo in atto oppure no; il processo primario frammenta le immagini e lega tra loro gli elementi per via di dettagli comuni. Il processo secondario, se … Read MoreArte, idee, emozioni

Ad agosto i corsi in montagna!

Per agosto tre nuove date: il 5 ci sarà il workshop sulla Musicoterapia, il 12 il workshop sull’Arteterapia e il 19 agosto la presentazione del nuovissimo percorso pedagogico. I corsi sono organizzati grazie alla collaborazione della Biblioteca Sigmund Freud di Lavarone (Lavarone è stata meta di vacanza di Sigmund Freud per quasi vent’anni: qui Freud scrisse il suo saggio su Gradiva) e dell’APT Alpe cimbra. Non perdete l’occasione di partecipare a questi percorsi nella splendida cornice dell’alpe trentina.

Un estratto dai lettura-lab

Un estratto dal pdf dei miei lettura-lab: Ho pensato di proporre l’elaborazione dei temi proposti nel libro attraverso la costruzione di un libro a leporello, incentrato su una breve filastrocca da ritagliare. Ogni foglio del libriccino conteneva un verso che veniva illustrato con vari materiali: cotone, foglie, plexiglass, cartone colorato. Quest’attività è stata progettata sulla base dei laboratori tattili di Bruno Munari: ho prima introdotto i vari materiali, facendo toccare ai bambini le varie consistenze, chiedendo loro come percepivano i materiali, aiutando i bambini ad esprimere le proprie sensazioni con aggettivi via via più precisi. Nello svolgere quest’attività i bambini … Read MoreUn estratto dai lettura-lab

Metodo Cre(t)a

Cre(t)a, arte e musica nella relazione d’aiuto, è il metodo originale registrato dall’associazione culturale la prima radice di cui sono socio fondatore. Di che si tratta? Si tratta di un metodo di arteterapia in ambito formativo e in ambito preventivo. In ambito formativo Cre(t)a è un metodo che, partendo dai propri desideri di conoscenza e di approfondimento, combina gli aspetti salienti delle competenze, delle capacità, delle abilità per integrarle in un lavoro collettivo, un percorso artistico comune, una scoperta di Sè e degli altri. L’approccio alle artiterapie è filosofico-artistico: ciò significa che viene privilegiata una dimensione fenomenologica della dinamica gruppale. … Read MoreMetodo Cre(t)a

Relazione educativa

Steiner pensa che i materiali didattici, l’ambiente preparato non siano un supporto per il maestro, anzi vede questa tendenza come un ostacolo all’insegnamento, perché la lezione è sempre il prodotto della personalità individuale del maestro. L’elemento importante per educare è infatti l’espressione linguistica appropriata, la capacità di comunicare idee e pensieri. I bambini seguono, infatti, l’esempio: ascoltando la padronanza del maestro, i bambini avranno il rispetto necessario per seguire le sue disposizioni, per ascoltarlo e per imitarlo, come accadeva in passato. “Solo mostrando ai giovani quello che si sa fare ci si guadagnava il diritto di educarli gradualmente anche alle … Read MoreRelazione educativa

Workshop di pedagogia

Sono molto felice di iniziare il ciclo di workshop: Pedagogia dell’alterità, arte, natura, condivisione. La pedagogia dell’alterità è un nuovo paradigma pedagogico e nasce dalla ricerca e dall’attività con l’infanzia del team dell’associazione culturale “la prima radice”: punto cruciale di questa ricerca è il progetto di istruzione familiare “acasadascuola”, che inizia nel 2014. Nella pedagogia dell’alterità sono tre gli elementi essenziali: natura, arte, condivisione. La natura come ambiente, adattamento, trasformazione. L’arte come processo creativo, crescita, elaborazione. La condivisione come domanda sull’ “altro”, sulla relazione individuale e sociale. Da ciò scaturisce il paradigma della nostra pedagogia: lentezza, silenzio, sorpresa. Sorpresa: incontrare qualcuno, osservare una … Read MoreWorkshop di pedagogia

Pedagogia dell’alterità

Nel 2016 ho registrato il mio metodo in arteterapia, metodo Cre(t)a, creatività musicale ed artistica. Questa ricerca mi ha portato ad approfondire anche l’ambito pedagogico. Nasce così un approccio pedagogico improntato all’arte, alla natura e alla condivisione: la pedagogia dell’alterità. Le premesse teoriche sono contenute nel poster che ho presentato presso l’Università di Bolzano: Clicca qui per vedere il Poster Associazione la prima radice PEDAGOGIA DELL’ALTERITÀ La pedagogia dell’alterità è un nuovo paradigma pedagogico e nasce dalla ricerca e dall’attività con l’infanzia del team dell’associazione culturale “la prima radice”: punto cruciale di questa ricerca è il progetto di istruzione familiare “acasadascuola”, che … Read MorePedagogia dell’alterità

Per i bambini

I progetti di pedagogia alternativa, scuole parentali, studi su arte, ambienti e infanzia sono in considerevole aumento. Il potenziale della creatività per il benessere del bambino e della famiglia sta avendo il giusto riconoscimento anche in ambito accademico. Resta da fare un grande lavoro per portare questa dimensione di espressività nel mondo scolastico. Sarebbe bello se tutte le realtà, associazioni, istituzioni, singoli ricercatori, creassero una rete di sinergie, una rete aperta a ogni contributo di studio e di progetto, per incrementare il progresso della società, per orientarci verso la realizzazione del diritto dei bambini a esprimere le proprie emozioni, a … Read MorePer i bambini

I pdf dei lettura-lab!

Dal 2019 saranno disponibili i pdf con tutte le indicazioni e le foto dei due cicli di laboratori che ho condotto presso le Biblioteche. Si tratta di due raccolte: lettura-lab sull’albero e lettura-lab sull’acqua. Sono tracce laboratoriali su alcuni libri di testo da leggere e su cui costruire alcune attività. Oltre alle foto e alla spiegazione su come improntare il laboratorio nel dettaglio, vi sono illustrati gli obiettivi e le modalità per favorire l’espressione del sé da parte dei bambini. Lettura-lab sull’acqua contiene: 10 pagine con foto a colori, indicazioni bibliografiche, spiegazioni dettagliate delle attività. In allegato il mio libro … Read MoreI pdf dei lettura-lab!

Workshop in presenza: “La relazione educativa”

Dal lavoro svolto nel workshop durante il convegno internazionale “Il lavoro di educatori e genitori con i bambini piccoli. La sfida della flessibilità”, nasce questo nuovo laboratorio che propongo a educatori, insegnanti, genitori su: “La relazione educativa: creatività in divenire” Programma: il non verbale tecniche musicali e artistiche nell’insegnamento osservare e comprendere creare insieme   SABATO 26 GENNAIO: 9.00/13.00-14.00/18.00 Posti disponibili: massimo 12 Iscrizioni entro il 15 gennaio 2019. Per tutte le info: marica.costigliolo@gmail.com