I costi della pandemia

Le perdite umane da quando è iniziata la pandemia sono enormi: sono stati in gran parte gli anziani a morire, la fascia di età dai settantacinque anni in su è stata la fascia più colpita. A distanza di più di un anno dall’esplosione del Covid che cosa è successo? Le misure restrittive in zone arancioni-rosse hanno permesso un contenimento del contagio. Ma hanno chiesto grandi sacrifici alle persone, e in particolare alle persone giovani, ai bambini, alle famiglie. Andare solo a scuola, oppure andare a giorni alterni, ma non poter uscire per fare sport, per vedere gli amici, per frequentare … Read MoreI costi della pandemia

Incontro Arteterapia ai tempi del Covid: Strategie creative

In questo incontro scopriremo qualche strategie creativa per elaborare meglio le nostre emozioni e conseguentemente migliorare il tono dell’umore. Vi aspetto!

Arttherapy online// Covid

Con l’associazione culturale la prima radice un ciclo di incontri per permettere a tutti di usufruire dei benefici dell’arteterapia. Per informazioni telefono o whatsapp: 3922570060.

Permanere nella fragilità

“Il destino è quell’insieme complesso di condizioni, di storie e di desideri che si incrociano e si intrecciano determinando una singolarità, una persona. È costituito dei legami che creiamo e sviluppiamo liberamente. Per questa ragione la libertà non consiste nella scelta tra il dominio mediante la forza e la sottomissione, o la debolezza. La libertà, conciliata con il destino, ci porta in una dimensione di fragilità. Questa fragilità non è né la forza né una debolezza, ma rappresenta una molteplicità complessa e contraddittoria da assumere nel suo insieme. Entrare nella fragilità significa vivere in un rapporto di interdipendenza, in una … Read MorePermanere nella fragilità

Arteterapia ai tempi del Covid

Anche per chi non è direttamente toccato dalla malattia, questo lungo periodo di pandemia ha effetti sulla vita di tutti i giorni. Questo ciclo di incontri on line vuole essere un’occasione per riflettere sulla condizione attuale e cercare strategie di resilienza. In collaborazione con l’associazione culturale la prima radice: associazioneprimaradice@gmail.com

Post-trauma

Gli effetti psicologici del lockdown sugli individui si stanno manifestando con sintomi come depressione, ansia, disagio esistenziale, problemi in famiglia e nella coppia. Il trauma è un evento che ha profonde ripercussioni sulla psiche, innanzitutto a livello inconscio. Forse non ne siamo consapevoli, ma l’angoscia provata nei mesi passati, emerge con modalità diverse, a volte dolorose. Per affrontare questi momenti l’aiuto dell’arteterapia e della musicoterapia può essere un valido supporto, proprio perché la musica e l’arte si fondano essenzialmente sul linguaggio non verbale. In questo modo è possibile elaborare vissuti negativi e far sì che non “lavorino” a livello subcosciente. … Read MorePost-trauma

Artiterapie on line

L’incontro su zoom previsto per sabato non potrà essere realizzato per motivi organizzativi: ho però avuto alcune richieste in merito a un percorso sulla conduzione di sedute on line. Con lo staff dell’associazione culturale la prima radice abbiamo pensato di realizzare una consulenza-workshop individuale per soddisfare le richieste in merito agli incontri di arte-musicoterapia a distanza. Il workshop è aperto a professionisti delle artiterapie (legge 4/2013). È necessaria la prenotazione, scrivendo a: associazioneprimaradice@gmail.com

Amo…

In questo periodo di emergenza, è bello scoprire che cosa ci piace, o ricordare che cosa amiamo fare. Così mi sono chiesta come sintetizzare in poche righe i miei interessi e i miei hobby, un po’ come scriverei in un curriculum… “Amo passeggiare in città. Mi piace dipingere vecchi mobili, conservare vecchie foto, cartoline e spartiti, raccogliere conchiglie e sassolini da conservare o con cui creare piccoli oggetti. Leggo continuamente”. È una piccolissima nota, ma mi ha portato a riflettere su di me, sulle mie abitudini, su ciò che mi piacerebbe tornare a fare.

Non abbiamo paura

La paura paralizza, chiude, ci rende immobili e a volte aggressivi, come recita il titolo di un grande film di Fassbinder “la paura mangia l’anima”. In questo momento chiudersi sembra l’unico gesto possibile: chiudersi a casa, chiudersi agli altri, chiudersi nella propria dimensione spirituale o creativa. Provo invece ad aprire: aprire la mia comunicazione, aprire lo sguardo a chi incontro, aprire le mie idee, le mie capacità, creare qualcosa di mai sperimentato, mettermi alla prova anche con la tecnologia per provare strategie nuove. Le persone si ammalano e muoiono, nella solitudine. Nel momento in cui siamo vivi, siamo presenti a … Read MoreNon abbiamo paura